Pubblicato in: Senza categoria

La storia di Gabriele

Buon pomeriggio a tutti i miei lettori. Alla fine non mi sono fatta più sentire perché non avevo molto da dire. Era l’ultimo mese di vacanza, tra lezioni alpha test e studio del manuale di medicina, non mi sono dedicata molto alle mie passioni. Ho vissuto bellissime esperienze che però fanno parte della mia vita privata e per questo motivo non ne parlerò in questo o nei prossimi articoli. Posso solo dirvi che sono davvero felice. Mi sento molto rilassata e riposata e sono carica per iniziare l’università. Comincerò il 13 i corsi di Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio e poi se avrò passato il test di medicina, interromperò la frequentazione di ingegneria per spostarmi nell’area medica. Sono stata in Sicilia per più di un mese. Mi sono divertita tantissimo con la mia compagnia e ho conosciuto persone nuove.

Quello di cui volevo parlarvi in questo articolo però c’entra con la mia passione per la scrittura. Ho inziato un nuovo romanzo. Mi dispiace ogni volta inziare nuove storie senza concluderne nessuna. Mi sono ripromessa di mettere a posto L’Isola di Smeraldo e L’ombra del futuro e lo farò, ma non ora.

Vi interessa sapere di cosa parla il mio nuovo romanzo? Questa volta il protagonista è un ragazzo diciassettenne di nome Gabriele. Lui è stato ricoverato dopo essere finito in coma etilico per un eccesso di sostanze stupefacenti, in modo particolare cocaina. Era dipendente da tempo, ma i genitori non si erano accorti di nulla. Dopo il periodo di recupero, aiutato da vari terapisti, Gabriele ne esce rinato tanto che decide di riprendere il liceo e accetta di trascorrere l’estate con il suo migliore amico Simone. In pratica il romanzo si focalizza sull’estate, che rappresenta un percorso di maturazione e crescita personale per Gabriele, nonché l’occasione giusta per innamorarsi per la prima volta. Molti dettagli, tra cui il nome del protagonista non sono stati scelti a caso, ma sono frutto della mia ultima esperienza estiva, che mi ha regalato molte fonti di ispirazione. Per la prima volta credo di essere in grado di descrivere fino in fondo un’amicizia o una storia d’amore.

Vi terrò aggiornati man mano che procedo con la scrittura.

Per ora vi saluto e vi auguro una buona giornata!

Laura♡

Pubblicità

6 pensieri riguardo “La storia di Gabriele

    1. Diciamo che ci sono finita per “sbaglio”, ma mi trovo davvero bene. L’idea iniziale era quella di fare o Medicina o Ingegneria, ma purtroppo non c’erano più posti ad Areospaziale e Fisica, e pochissimi a Biomedica. Ma come ho detto, per ora mi trovo bene e il tema dell’ambiente è talmente attuale che sarebbe da ingenui rinunciare ad una carriera in questo ambito

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...